Stampa
Visite: 1986

Sabato 28 settembre si è svolto, presso la sede dell'ass. CASO ad Abano Terme, il decennale del collettivo scientifico e artistico CASOart. Una serata in cui si è sancito il passaggio di testimone per la coordinazione del progetto Other Borders in Europe Days alla fisica teorica dr.ssa Elvira DE POLI.

La presenza/non presenza della DE POLI è stata sottolineata dalla coincidenza avvenuta nel pomeriggio dove la casualità ha sancito il passaggio. In particolare: nel primo evento CASOart & commerciale nell'In/Coscienza delle merci Tiziano Longo, CASOartista el primo collettivo, ha prodotto un'installazione in cui si è delimitato uno spazio dove due carrelli della spesa si sono scontrati riportando come conseguenza due morti (due manichini riversati a terra con sangue). Il tutto era perimetrato dal nastro segnaletico rosso e bianco come un vero incidente mortale. Questa installazione era fra i due padiglioni, uno che rappresentava opere sull'inconscienza delle merci e l'altro sulla coscienza delle merci. Sabato 28 settembre nel pomeriggio la De Poli mentre era al supermercato per l'acquisto di prodotti per la festa del decennale è stata colpita accidentalmente da un carrello della spesa riportando una ferita alla gamba tanto da non poter presenziare all'evento serale. Questo episodio per CASOart è stato un fluxus significativo: l'assenza della DE POLI a causa del carrello è stata la presenza più importante della serata.

L'evento è proseguito fra le performances di: Gastrovisione Cibo per le mente, Paolo Pasquinellii e Martina La Furente vs Vivì.

Si è ripercorso una piccola parte dell'archivio ovvero le prime musiche seguite nel primo periodo CASOart come i Libidomeccanica, gli Empty Frames e Oliver.